Attimi fuggenti…

Attimi fuggenti
su tela imprimono
il cigolìo di un carro
che il silenzio rompe,
coprendolo di un velo di tristezza…

Compagni della solitudine
i pensieri
che lontano vagano.

Ad occidente il crepùscolo
disegna già fili intessuti
con trame di stelle,
spegnendo l’ultima luce:
un vagito
la séra annuncia…

@ Rosemary3

Annunci

Il respiro si fece leggero sorvolando la distesa azzurrina del cielo;
piccole nuvole lo increspavano,
rendendolo quasi impalpabile all’irreale tocco.
Distesa sull’erba, assaporava i profumi che la terra donava in quel tiepido giorno di fine estate.
Malinconicamente ricordò alcuni momenti dell’estate appena trascorsa:
la dolcezza delle notti d’estate e l’allegria delle giornate assolate di luglio.
Ecco i primi giorni di settembre avrebbero preannunciato la nostalgìa dei giorni andati
e fatto rivedere un’estate su un treno che avrebbe portato lontano
quel lampo negli occhi…

@ Rosemary3

Immagine in rete

 

Vento di ricordi…

Farfalle variegate
la volta cerùlea solcano
 che malinconicamente
con tappeto di fiori
coprono…

Candida farfalla
che leggera in alto
vola,
al sole si avvicina
le sue inquietùdini
sussurrando…

Ascolta,
il suo orecchio
pone,

spalancando l’orizzonte
all’immensità del dopo:
tra le foglie del tèmpo
udrà ululare il vento dei ricordi
che le illusioni lontano spazza…

@ Rosemary3

Il vento racconta…

“E il vento nella notte gira nel cielo e canta”,
sulla battigia i ricordi
lasciando…
Mórmora una nenia ancora
e le lànguide promesse d’una volta
riporta,
quando fu sussurrato eterno amore:
note stonate d’uno stanco peregrino
che a notte fonda un riparo
cerca,
chimère raccontando
e al sol disciolte e col tèmpo impallidite…

@ Rosemary3

Da un incipit di Pablo Neruda “… e il vento nella notte gira nel cielo e canta”

Blatèra il vento…

Blatèra il vento
spalancando la finestra
e tra veli una danza
intona…

Il pruno è già in fiore
allettando i cuori
che il tepore
pregustano…

@ Rosemary3

Maschere…

Ambigue coperture
di volti e di anime,
appese a fili mossi da
inique attrattive…

Maschere dietro le vetrine
fanno cenno:
mani vuote chiudono,
in un pugno,
emozioni di sempre
e sfuggevoli illusioni…

© Rosemary3

Inverno nell’anima…

Intorno a me
innevate cime
e soffici coltri candide…

Blaterando
l’inverno avanza e
l’animo investe…

Emozioni in fiocchi
lievemente scendono
e tappeti di candore
compongono:
calda bevanda
al gelo dell’anima…

Con ingenuità
quegli istanti magici
assaporo,
mentre la neve continua a cadere…

@ Rosemary3

Keiryū – Aspettando Natale

Nell’incanto notturno
di emozioni l’anima asperge
un increspar di auree note
il tèmpo dell’attesa scandendo
Gioioso un grido nell’aer echeggia

@ Rosemary3

Danzàno le foglie…

Già cadono le foglie…

… Nell’aria danzàno,
volteggiando
in un arcobaleno di colori,
giallo, arancione, rosso, marrone…

Il vento le accarezza
e, con un tocco di lieve armonìa,
piroettàno,
disegnando
nell’ultimo tepóre autunnale,
un melanconico contorno.

Svaniscono le ultime illusioni…

ottobre 2005

@ Rosemary3