Archivi

Risveglio…

Quella mattina si alzò prestissimo: l’aria profumata di gelsomino
si spandeva tutto intorno, solleticandole le nari.
Percorse il lungo viale fiorito, assaporando quel lieve tepóre che l’avvolgeva.
Il vecchio màndorlo aveva ripreso la sua consueta veste primaverile: vicina era la rinascita.
Si fermò e staccò dal ramo un delicato fior di pèsco…
La terra spoglia aspettava con impazienza il dolce risveglio dal lungo letàrgo.

Si avviò, aspettando che rinverdissero le chiome…

@ Rosemary3

Spettacolo stupendo…

flyseagulls9.gifflyseagulls9.gif

Il sole e il mare di Sicilia… stupendo spettacolo!
La spiaggia, prato ricoperto da variegate corolle,
con la sua sabbia fine e dorata e i bimbi,
che le paffute manine affondano
in un secchiello colmo di acqua salmastra, intenti a costruir castelli.

Un’onda dell’alta marea cancella le orme di sogni peregrini…

© Rosemary3

Last Christmas (L’ultimo Natale)…

La neve copriva ogni cosa col suo soffice manto.
Gli ultimi passerotti cinguettavano appollaiati sui disadorni rami e tutto intorno era in armonico silenzio.

Lucy aprì la finestra e guardò giù la neve scendere e ripensò all’ultimo Natale trascorso con Andrew.
La frenesìa dei preparativi in casa, la corsa al centro commerciale per i regali e poi giù al Central Park.
Giocavano come matti con quel gigantesco snowman (pupazzo di neve)…
Pian piano incominciavano a togliere il naso e poi la sciarpa e poi… e poi… più nulla!

Lucy non ricordò più nulla, non volle ricordare più nulla…
Le lacrime le rigavano il volto e per un istante convinse se stessa di trovarsi in quello splendido parco a giocare.
Ma lei era invece lì sola: richiuse la finestra e… il suo cuore!
Era solo uno spettro del passato quell’ultimo Natale…

© Rosemary3